martedì 4 novembre 2008

Tante idee

Ho un sacco di idee bellissime per romanzi e racconti, ma non ho tempo.
Sto dietro da quest'estate a un raccontino che finora ha 32 pagine word , e ancora non so come andrà a finire. Un paio di settimane fa ho sentito uno scrittore che parlava del "superamento della china": ovvero sia, quando si scrive a un libro a un certo punto si capisce esattamente come la storia andrà a finire, e da lì in poi la scrittura diventa un fluido naturale. Ecco, per il raccontino in questione io la china non l'ho nemmeno vista da lontano; è ancora avvolta da una fitta coltre di nubi. Non è un buon segno, se consideriamo che io puntavo a scrivere più o meno 25 pagine e ho già sforato di 7... se continuo a lasciare i personaggi liberi di fare ciò che vogliono finirà per venirmi fuori un romanzone da 500 pagine!

Cmq, tra una/due settimane dovrebbero arrivarmi a casa alcune copie del mio "Il tesoro della città eterna". Confesso che sono molto ansiosa di averlo tra le mani! E poi devo farmi un elenco delle persone giuste cui regalarlo...

L'altro giorno ho conosciuto Federico Ghirardi. Lui ha pubblicato il suo primo libro "Bryan di Boscoquieto" con una casa editrice grandissima, la Newton&Compton. Che risate quando abbiamo confrontato le nostre tirature iniziali :)

Nessun commento:

Posta un commento