giovedì 31 dicembre 2009

I libri dell'anno

Secondo Anobii quest'anno ho letto 45 libri. In verità possiamo dire 45 e mezzo, dato che uno l'ho abbandonato.
Volevo fare una top five, ma in realtà non riesco a scegliernene solo cinque, quindi faccio un elenco un po' casuale:
- "Gioco di voci" di Luca Ducceschi
- "Il lamento dell'usignolo" + "Ombra di luce" di Laura Schirru
- "Le intermittenze della morte" di Saramago
- "Mia sorella è una foca monaca" di Christian Frascella
- "Ti prendo e ti porto via" di Ammaniti
- "Il cacciatore di acquiloni" di Khaled Hossein
- "Il trono di spade" di Martin
- "Rose Madder" di Stephen King
- "Bianco" di Marco Missiroli
- "Detective Stories" di Christian Antonini.
Ce ne sono stati anche altri molto belli, ma questi sono i migliori in assoluto.
Quelli peggiori invece sono stati:
- "Jhonatan Strange e il signor Norrel" della Clarke, che è quello che ho abbandonato. Talmente noioso che anche solo a pronunciarne il titolo sbadiglio
- "Breaking Down" della Mayer; si parla un sacco ma alla fine non c'è nemmeno mezzo morto. Il finale più deludente della storia
- "Dopo lunga e penosa malattia" di Vitali
Anche qui, ci sono stati altri libri che ho trovato così così, ma questi sono stati i peggiori.

Per vedere tutto: http://www.anobii.com/roxanne/books

Nessun commento:

Posta un commento