lunedì 4 gennaio 2010

Darcula risvegliati dalla bara!

Ieri sono andata in libreria con un mio amico per consigliargli un libro da comprare. Indugiando un po' nella sezione horror, ci siamo accorti che è strapiena di romanzi sui vampiri; anzi, per essere precisi, non era la sezione horror, perché Stephen King e fratelli stavano sullo scaffale di fianco. Era proprio la sezione "vampiri".
Ovviamente non si trattava di romanzi che parlano di orridi non-morti che risorgono dalla bara e bevono il sangue di pallide fanciulle, ma di vampiri adolescenti che per nutrirsi uccidono i coniglietti.
Insomma, possibile che sia bastata una saga per rovinare il mondo dei vampiri? I cloni di Twilight sono spuntati come tanti bei funghetti, e i vampiri seri sembrano essersi sciolti al sole.
Ragazzine, se proprio vi piacciono i succhiasangue dedicatevi alla Rice. O magari guardatevi Buffy.

2 commenti:

  1. Sante parole.
    L'archetipo è stato ridicolizzato in modi da non credere. Non mi sorprenderei di leggere di un demone ematofago impiegato come infermiere all'associazione donatori del Policlinico. Che non si imbosca per sé neanche una goccia, non sia mai: solo sangue di sintesi. Così come la tigre del Bengala mangia bistecche di soia, lo sanno tutti.

    RispondiElimina
  2. Oh, ci sono già arrivati: in Twilight c'è il vampiro che fa il dottore.

    RispondiElimina