venerdì 21 ottobre 2011

La faida dei Logontras


LA FAIDA DEI LOGONTRAS, di Fabrizio Valenza.
Edizioni Domino, 407 pagine, € 18,00.

Giudizio: 4/5


Premessa: questo romanzo è il secondo della saga "Storia di Geswha Olers", e fa seguito a "Viaggio nel Masso Verde".
Teoricamente bisognerebbe leggere il primo e poi il secondo, ma siccome mi è arrivato questo con una catena di lettura io ho invertito l'ordine. Comunque nel secondo ci sono molti richiami al primo che consentono di non perdersi.
In un regno fantasy, Geshwa Olers è un ragazzo di sedici anni che, dopo aver perso la mamma e la nonna in maniera misteriosa, decide di arruolarsi nell'esercito per dare un senso alla propria vita.
Arriva così al battaglione del GroneGor Meridionale e qui comincia l'addestramento da fante, stringendo nuove amicizie tra i suoi commilitoni. Contemporaneamente, però, la sua curiosità lo porta a immischiarsi nella faida tra due nobilissime famiglie, i Logontras e gli Ailone, in lotta tra loro per l'ereditarietà (anche se, in realtà, non ho capito bene in che modo. Sono tutti parenti di tutti e la maggior parte dei legami famigliari mi è sfuggita).
Il romanzo può idealmente dividersi in due parti. Nella prima Geshwa si allena ed è una parte lunghssima e abbastanza noiosetta. Per fortuna la seconda parte, in cui si entra nel vivo della faida dei Logontras, è molto più interessante, sopratutto perché ci sono trovate originali. Bisogna dire che è coinvolta molta magia e che i maghi non ci vanno per il sottile con i loro incantesimi.
Comunque il libro è scritto in maniera scorrevole e con uno stile personale; per questo si riesce ad andare avanti nella lettura anche se, ripeto, per la prima parte non mi ha coinvolta molto.

Nessun commento:

Posta un commento