giovedì 16 febbraio 2012

Consigli di lettura per carnevale

LA REALTA' E IL SUO ENIGMA, di Maria Lidia Petrulli, Zerounoundici Edizioni
Un gioco di fantasmi, proiezioni e allucinazioni tormentano la protagonista; le vicende vengono giocate da passaggi continui dalla realtà a quella dei mondi paralleli, espediente che permette ai personaggi di andare alla ricerca del loro Graal, la strada su cui essere se stessi. L'ambientazione permette una critica anche al modus vivendi attuale e cerca di prospettare nuove vie da seguire. Nel corso del suo viaggio, la protagonista viene guidata da personaggi del tutto particolari, eccentrici e con grandi passioni, provenienti dai mondi paralleli e la risoluzione dei vari misteri che vengono aperti, si avrà soltanto alla fine, nel cimitero di Montmartre.

KUSHIEL'S TRILOGY, di Jacqueline Carey, Tea Edizioni
Se non fosse per una macchia scarlatta nell'occhio sinistro, Phèdre sembrerebbe adatta a entrare come schiava a Casa Valeriana, i cui adepti vengono iniziati al dolore. Ma un nobile enigmatico riconosce in quella macchia un segno inequivocabile: il Dardo di Kushiel, il marchio che contraddistingue le "anguissette", coloro che amano la sofferenza per natura e non per costrizione. Così Phèdre viene educata nell'arte di dare piacere e subire la sofferenza fisica, ma viene addestrata anche ad osservare, ricordare e analizzare, diventando in questo modo un'abilissima spia. E sarà proprio lei a intuire un complotto per destabilizzare il regno...

NOTRE DAME DE PARIS, di Victor Hugo
L'arcidiacono di Notre-Dame, Claude Frollo, si innamora della celebre danzatrice zingara Esmeralda. Incarica perciò il grottesco campanaro della cattedrale, il gobbo Quasimodo, di rapirla. Ma il capitano Phoebus de Chateaupers la trae in salvo e conquista il suo amore. Frollo uccide Phoebus facendo ricadere su Esmeralda la colpa del delitto. Quasimodo intanto, commosso da un atto di gentilezza di lei, diventa quasi un suo schiavo e la conduce a Notre-Dame per proteggerla. Dopo una serie di peripezie, Esmeralda verrà catturata e fatta impiccare sotto gli occhi di Frollo, che osserva impassibile l'esecuzione. Quasimodo, disperato, ucciderà Frollo e poi, con il cadavere della donna tra le braccia, si lascerà morire a sua volta.

Nessun commento:

Posta un commento