domenica 19 febbraio 2012

UnLibroUnFilm: The Hitchhiker's Guide to the Galaxy

IL LIBRO

The Hitchhiker's Guide to the Galaxy, di Douglas Adams, 1979.
Ultima edizione italiana: Mondadori, 1999, col titolo "Guida galattica per autostoppisti"

IL FILM

The Hitchhiker's Guide to the Galaxy, 2005, di Garth Jennings.
Con Martin Freeman, Zooey Deschanel, John Malkovich

"Guida Galattica per gli autostoppisti" è un piccolo cult, uno degli esempi meglio riusciti di fantascienza umoristica.
Primo volume di una "trilogia in cinque parti", è la trasposizione in libro dello sceneggiato radiofonico scritto dallo stesso Douglas Adams e trasmesso dalla BBC a partire dal 1978. Dopodiché i romanzi si sono discostati dalla radio e hanno assunto vita propria. Sono quindi cinque; a "Guida Galattica per gli Autostoppisti" fanno seguito "Il ristorante alla fine dell'Universo", "La vita, l'Universo e tutto quanto", "Addio e grazie per tutto il pesce" e "Praticamente innocuo". A questi si aggiunge "E un'altra cosa...", scritto non da Douglas Adams, morto prematuramente, ma da Eoin Colfer. In Italia dovrebbero essere stati tutti pubblicati da Mondadori nella collana "Strade blu".
Il giovane inglese Arthur Dent si sveglia una mattina e trova delle ruspe gialle nel suo giardino, in procinto di distruggergli la casa perchè lì dovrà passare una superstrada.
Questo tuttavia è l'ultimo dei suoi problemi. Infatti la Terra intera sta per essere distrutta perché di là dovrà passare (incredibile coincidenza) una superstrada galattica. Arthur, del tutto ignaro di questa minaccia, viene salvato all'ultimo secondo dal suo amico Ford Perfect che si rivelerà originario della stella Beltegeuse. Ford chiede un passaggio alle navi distruttrici e trascina Arthur in un folle viaggio galattico.
Incontreranno il cugino di Ford, il presidente della Galassia Zaphod Beeblebrox, che assieme alla sua ragazza umana Trillian ha rubato un'avanzatissima astronave che viaggia grazie a un motore a improbabilità. Con loro c'è anche Marvin, un robot perennemente depresso. I tre sono alla ricerca della domanda alla risposta fondamentale, che è stata data dal supercomputer Pensiero Profondo. La risposta è 42.
Arthur va alla scoperta della Galassia guidato dalla Guida Galattica per gli Autostoppisti, di cui Ford Perfecit è un'autore.
La Guida è una sorta di libro computer che dà le risposte a qualsiasi quesito un viaggiatore galattico possa avere. Il suo successo è dovuto alla scritta rassicurante che porta sul retro: "Don't Panic!"
Per farvi capire che cos'è questo libro vi lascio il link di Wikiquote con le citazioni migliori:
Frasi migliori da Guida Galattica per Autostoppisti
Il film è del 2005, ma la sceneggiatura è stata comunque scritta da Douglas Adams (scomparso nel 2001). Fino ad allora, infatti, nessuno era riuscito a poratarlo sullo schermo.

Nessun commento:

Posta un commento