martedì 3 dicembre 2013

L'uomo di metallo. Cenni sulla trama

Ora che è stato pubblicato posso parlare un po' più approfonditamente de "L'uomo di metallo".
Come vi avevo già detto, la mia primaria intenzione era di scrivere un dieselpunk, ossia (a grandi linee) un racconto fantascientifico ambientato nella prima metà del '900 in cui vi fosse una tecnologia particolarmente avanzata per l'epoca.
Non credo di aver centrato in pieno l'obiettivo; o, quanto meno, la trama non mi ha alla fine permesso di ricreare l'atmosfera che avevo in mente.
La trama e, in effetti, anche il romanzo che avevo idealmente a modello, ossia "E' Superman!" di Tom De Haven; una rilettura di Superman ambientata negli anni '30 con robottoni annessi, ma più romanzo di formazione e noir che dieselpunk come generalmente se lo immagina la gente.
Comunque, tornando a "L'uomo di Metallo", si tratta di una storia d'amore; non convenzionale, ma non posso dirvi di più.
E' ambientato tra New York e la Pennsylvania nel 1936.
L'idea di base era questa: cosa sarebbe successo se, nel periodo di applicazione del New Deal, qualcuno avesse inventato un robot per sostituire gli uomini nell'esecuzione di opere d'ingegneria civile?
Nessuno se lo sarebbe comprato, almeno negli Stati Uniti. E perciò ci si sarebbe dovuti rivolgere altrove...
Avendo il racconto un'ambientazione storica ho dovuto fare delle ricerche (e, tra parentesi, mi scuso se qualcuno si accorge che sono stata imprecisa su alcune cose. Spero di no, ma è facile che qualche dettaglio sfugga).
Prossimamente farò dei post per raccontarvi alcune cose interessanti che ho scoperto.
Se intanto siete curiosi potete acquistare il racconto su ogni store ebook al prezzo davvero basso di € 0,49!
Se dovesse piacervi (o anche se non dovesse piacervi; è bene essere democratici) commentatelo! Qui nei commenti dei post, o sullo store dove lo avete comprato. Ho fatto anche richiesta d'inserimento in Anobii, quindi tra un po' sarà possibile commentare anche lì.
Grazie a chiunque vorrà leggerlo.

Nessun commento:

Posta un commento