giovedì 20 novembre 2014

L'ultimo eroe



L'ULTIMO EROE, del Collettivo XOmegaP 
Edizioni Domino, 495 pagine, € 17,00 
Genere: fantasy 
Voto: 3,5/5

"L'ultimo eroe" è il romanzo conclusivo della trilogia di Finisterra, a cura del collettivo XOmegaP (commenti ai primi due volumi qui e qui ).
Per inquadrare l'intera trilogia, si può dire che si tratta di un epic fantasy con svariati tratti di heroic fantasy, molto ben strutturata e solida nella trama e con l'incredibile pregio di essere scritta da cinque persone diverse senza che questo diventi fonte di disturbo per il lettore.
In quest'ultimo capitolo le fila di una trama che era diventata sempre più intricata nei libri precedenti vengono tirate e si assiste all'epilogo della guerra contro gli Eroi.
Si tratta di un libro scritto bene, anche se qualcosina nello stile lo avrei limato, che si regge, come ho già detto, su una buona e solida struttura. Ci sono diversi guizzi d'originalità nella trama e nella costruzione dei personaggi che mi hanno fatto piacere e, in effetti, i cinque protagonisti sono assolutamente perfetti.
Il problema sostanziale che ho trovato è che, almeno per i miei gusti, il libro è inutilmente lungo.
So che a volte mi lamento della scrittura troppo rapida e adrenalinica e di certo in questo romanzo non troviamo l'esatto contrario, cioè uno stile lento e riflessivo, ma insomma... gran parte del romanzo parla di eserciti che si muovono da una parte all'altra, che già di per sé è noioso. Ci si aggiunga che, avendo io letto i capitoli precedenti nel 2013, non ricordavo chi fossero gran parte dei personaggi e quindi non riuscivo nemmeno a capire in che modo si spostassero, questi eserciti.
E' come leggere Martin, non ti ricordi mai da che parte sta quel cavaliere o quell'altro; però in Martin chiudi un occhio perché, tutto sommato, non è importante, la trama si regge su altro e c'è grande tensione narrativa.
In questo romanzo invece la tensione narrativa è molto diluita e non ricordarsi chi siano i personaggi, quali siano i loro pensieri e le loro aspirazioni, rende davvero difficile entrare nella storia.
Alla fine di tutto ciò, quello che voglio dire è che sarebbe servita una sinossi dei romanzi precedenti o, quanto meno, una drammatio personae più approfondita, perciò il consiglio che mi sento di dare è di leggere tutta la trilogia assieme. La apprezzerete sicuramente di più.


Nessun commento:

Posta un commento