domenica 15 marzo 2015

Il settimo figlio



IL SETTIMO FIGLIO, di Joseph Delaney
Mondadori, € 17,00 (versione ebook € 6,99)
Genere: high fantasy
Voto: 4/5


Tom è un settimo figlio di un settimo figlio e questo lo rende adatto alla professione di mago.
Così, a quattordici anni, diventa apprendista del mago Gregory, che vive in una casa infestata da boggart e ha tre streghe sepolte in giardino.
Tra queste una è ancora viva, la temibile Madre Malkin.
Tra le lezioni impartite dal mago a Tom, la prima è: non fidarti delle ragazze con le scarpe a punta.
Ovviamente Tom se ne dimentica dopo dieci minuti e si trova, per una serie di circostanze, alle prese con Madre Malkin.
"Il settimo figlio" è il primo di una serie di romanzi per ragazzi, arrivata se non sbaglio a tredici episodi.
E' un romanzo breve, con una trama tutto sommato semplice e lineare, ma ha diversi aspetti interessanti che probabilmente citano altri autori fantasy. Intanto, è ambientato in una sorta di posto medievale non completamente distante dalla realtà, dato che ci sono preti e chiese. Devo dire che come atmosfera mi ha ricordato Solomon Kane.
D'altro canto, il mago che vive in un giardino infestato da creature maligne, con un famiglio al suo servizio, è molto britis style, a partire da Lewis passando per Susanna Clarke e arrivando fino a certi echi della Rowling.
Molti aspetti della trama sono rimasti nebulosi (uno su tutti: chi cavolo è la madre di Tom?) e probabilmente troveranno maggior sviluppo nel resto della saga, sperando che Mondadori decida di tradurla tutta. Altrimenti non resta che leggerla in inglese.
Nota personale: da un romanzo di duecento pagine hanno tratto un film di un'ora e mezza e già guardando il trailer si capisce che non c'entra una mazza con il romanzo, perciò se per caso vi capitasse di andare al cinema a vederlo non lasciatevi scoraggiare dall'ennesima trasheria fantasy che vi propineranno. Il romanzo è tutt'altra cosa.

Nessun commento:

Posta un commento