lunedì 29 giugno 2015

I quindici giorni folli di Watson Edzioni: Caro vento d'estate di Giovanni Scafaro

Una coppia altolocata napoletana si trova su una nave in viaggio nel mediterraneo per una crociera. Il pretesto è quello di ritrovare la serenità del loro rapporto, alla ricerca di quei sentimenti che un tempo li tenevano uniti. Ma invece di godere di una tranquilla navigazione il viaggio s’interrompe per un’inaspettato avvistamento, sconvolgente per entrambi. Un barcone di clandestini africani è alla deriva al largo delle coste libiche.
La donna, Vera, un medico chirurgo, costringe il marito ad avvicinarsi a quell’infelice imbarcazione. Malgrado le raccomandazioni di quest’ultimo, l’incrollabile determinazione di Vera e il suo istinto di medico la spingono a salire a bordo di quel barcone. Si ritrova tra una miriade di cadaveri e disperatamente presta attenzione per rilevare anche il minimo segno di vita.
Quando le sue speranze si fanno più fievoli sente il lamento di un neonato. Trova una bambina tra le braccia morenti della madre e decide di prenderla con sé, portandola lontana da quella landa senza vita.
Il viaggio di piacere prende quindi una piega del tutto inaspettata e il futuro della coppia dipenderà dalle scelte di entrambi, la prima una donna con il sogno di realizzare una famiglia, il secondo, un politico in ascesa disposto a tutto pur di non compromettere la propria carriera.
Il romanzo si dipanerà tra litigi molto accesi e controversie, coinvolgendo due amici di Vera: Janesh, un maestro spirituale di origine indiana, e il suo amico del cuore Carlo, un omosessuale in cerca di un’anima gemella. Si troveranno ad affrontare insieme vicende molto complicate e cercheranno di aiutare la donna ad adottare la bambina, opponendosi alla coercizione del marito.

Lo trovate qui .

Nessun commento:

Posta un commento