mercoledì 15 luglio 2015

Il declino del fantasy?

Sta facendo discutere tutti gli appasionati della letteratura di genere fantastico un articolo riportato su Wired, tratto dal Guardian: Dystopia is done, fantasy is finished: why realism is on the rise in YA fiction .
In sintesi, pare che il fantasy stia scomparendo dalla letteratura youg adults.
I moderni adolescenti preferirebbero storie realistiche, d'amore, di relazioni con i coetanei e i genitori.
Esempi e sono il grande successo di Tutta colpa delle stelle, storia d'amore tra due ragazzi malati di cancro (tanto che il filone è stato ridefinito, anche se in maniera un po' macabra secondo me, sick lit) e quello di After, fenomeno nato su Wattpad (che racconta la storia di un ragazzo sosia del leader degli One Direction. Una fanfiction, in pratica).
Sarà vero?
Indubbiamente questo tipo di romanzi sta avendo un gran sucesso, ma quando ero una young adult e andavo in libreria gli scaffali erano comunque colmi di storie realistiche. Anzi, forse ce n'erano di più allora che adesso. La distopia è un fenomeno degli ultimi anni.
I ragazzi se ne sono davvero stancati?
Non saprei.
Non ho fatto indagini di mercato e come unico campione posso predere mia sorella, nell'anno dei sixteen.
L'altro giorno siamo andate in libreria perché lei cercava un libro con una storia realistica (ma senza amore); però, nel frattempo, sta leggendo Shadowhunters.
Sì, forse è vero che i ragazzi moderni hanno meno fantasia di quanta ne avevamo noi.
Sempre per fare l'esempio di mia sorella, proprio l'altro giorno mi chiedevo come mai non sono riuscita a farla crescere geek come me.
Magari abbiamo letto loro troppo poche favole da bambini, o forse non hanno guardato abbastanza anime.
Ma questo comporterà la scomparsa del fantasy?
No, non credo.
Il genere è troppo radicato e, comunque, che il fantasy sia un genere adatto solo ai ragazzini è una regola del mercato.
Anzi, ben venga forse che i gusti degli adolescenti stanno cambiando. Così gli scrittori fantastici potranno tornare a scrivere per gli adulti senza dover necessariamente impatanarsi negli elementi del best seller youg adults.
Poi, un'altra considerazione: attualmente non esiste un nuovo fenomeno distopico come furono, al loro tempo, Hunger Games o la saga di Veronica Roth. Allo stesso modo, nessuno ha ancora scritto un nuovo Harry Potter.
Possiamo dire che il mercato del fantastico per i ragazzi è fermo perché nessuno lo sta più alimentando oppure, come un cane che si mangia la cosa, nessuno lo alimenta perché il mercato è fermo?

Nessun commento:

Posta un commento