mercoledì 12 agosto 2015

Di ritorno dalle vacanze 2

Scusate se sono sparita una settimana e mezzo, ma ho fatto un giretto in Piemonte a trovare una mia amica (e a mangiare, dato che non abbiamo fatto altro, ma vabbè...).
Non è successo molto in questi giorni dal punto di vista letterario per me, a parte che ho cominciato a leggere un nuovo libro.
Non ho ancora visto la copertina del mio nuovo romanzo e quindi ancora non posso darvi notizie in merito. Teoricamente qualcosa dovrebbe muoversi prima di Ferragosto ma mi sa che a questo punto si andrà dopo.
Intanto vi informo che la Watson ha fatto uscire due interessanti novità estive (le trovate qui).
Si tratta de "La benedizione del male" di Danilo Falco e di "Il segreto delle nove monache di Akkon" di Domenico Bennardi.

Judith è una giovane suora. Cresciuta sotto l’ala protettrice di padre Thomas. In seguito a un incidente che le ha causato una grave amnesia, sviluppa nel tempo metodi e visioni che smania di poter mettere alla prova nel mondo che si apre aldilà del piccolo cancello che segna il confine del convento in cui ha sempre vissuto. L’occasione si presenta sotto forma di una lettera inviata da padre Milton, anziano prete di una città chiamata Abergreen: ha bisogno di aiuto nella sua attività di educatore e Judith accetta entusiasta l’offerta. Al suo arrivo ad Abergreen impara subito a conoscere l’ambiente: cittadini dalla fede inscalfibile, giovani scapestrati, agricoltori alacri, tutti uniti a formare un comunità equilibrata. Gli elementi che rischiano di far perdere l’equilibrio, in questa tranquilla città, sono Rosalie, ragazza-madre dal passato tormentato, e sua figlia Eve, bambina particolare che sembra essere affascinata dalle spighe di grano, tornate da poco in città dopo una lunga assenza. La contemporanea presenza di Judith e Rosalie sembra scatenare eventi inspiegabili. In una escalation di caos si assiste all’eterna lotta tra il bene e il male, sullo sfondo della quale si consumano amori impossibili, piccole crociate di odio perpetrate nel nome di Dio, orrendi omicidi e illuminazioni divine, configurando un mondo in cui nulla è ciò che sembra e in cui solo un intervento sovrannaturale sembrerebbe poter porre fine ai problemi di una piccola comunità.

In pieno conflitto crociato, un manipolo di cavalieri templari si riunisce in segreto all’interno di una cripta della cittadella di Akkon, attuale San Giovanni d’Acri in Israele. La Terra Santa non è più luogo sicuro in cui poter custodire le sacre reliquie dell’Ordine, il Gran Maestro affida la più importante di esse a nove monache per trasferirla nel più sicuro occidente cristiano. Ottocento anni dopo, Lorenzo Cipolla, un giovane che vive e lavora da anni a Firenze, presso una biblioteca di quartiere, da qualche tempo riceve misteriose cartoline in bianco, senza mittente. In una sola giornata, la vita insignificante del giovane impiegato viene completamente stravolta. Informato dell’improvvisa morte del nonno, stroncato da un infarto durante un viaggio in oriente, Lorenzo comprende che è stato proprio il nonno a spedirgli le cartoline. Convinto da un avvocato amico del nonno, decide di tornare per qualche giorno nella sua città d’origine: Matera, una delle città più antiche del mondo. Lo fa in compagnia di Klara un’amica dell’Università coinvolta quasi per caso nella vicenda.

Infine voglio segnalarvi due eventi di cui parlerò meglio più avanti: la nuova edizione della SugarCon a Padova dal 23 al 27 settembre e Stranimondi a Milano il 10 e 11 ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento