sabato 14 novembre 2015

Il clan dei cari estinti


IL CLAN DEI CARI ESTINTI, di Carlo Deffenu
Watson Edizioni, € 10,00
Genere: gotico/ragazzi
Voto: 4,5/5

Carlo Deffenu, già finalista di un’edizione di IoScrittore, ci regala per i tipi di Watson Edizioni un romanzo per ragazzi meraviglioso per qualunque adulto.
Che cosa succede alle persone che muoiono il 31 ottobre e vengono seppellite il 2 novembre?
Muoiono solo un po’, secondo la tesi dell’autore. Mantengono la loro corporeità, le ferite continuano a sanguinare, la fame resta intatta. E si riuniscono in un club esclusivo del cimitero, il Clan dei Cari Estinti.
Corrado, soprannominato Sad dal bulletto della scuola a causa del lutto che porta per la morte del padre, ha dodici anni. Il 31 ottobre, in cerca della formula per riportare in vita i morti nella casa di una vecchia signora inglese, ha un incidente che lo spedisce dritto tra i Cari Estinti.
Ma Sad è un ragazzino speciale…
Un romanzo per ragazzi, dicevo, e in effetti ha uno stile semplice, lineare, fatto di frasi brevi e di un linguaggio colloquiale (anche troppo in alcuni punti, e questo è l’unico piccolissimo difetto a mio parere). Allo stesso tempo, un romanzo di una delicatezza incredibile, originalissimo, con personaggi straordinari e molto commovente in finale. Un romanzo gotico, visto il tema funereo, con una forte suggestione Burtoniana.
Per me, poi, un romanzo doppiamente commovente, dato che il nome Corrado è ispirato a Corrado Sobrero, di cui vi ho parlato mille volte, amico dell’autore.

Nessun commento:

Posta un commento