lunedì 9 novembre 2015

Rassegna della Microeditoria 2015 - Resoconto

Come penso abbiate capito, sabato e domenica io e due autrici Watson Edizioni, Francesca Caldiani e Cetta De Luca, abbiamo rappresentato la casa editrice alla Rassegna della Microeditoria di Chiari.
Due giorni certamente intensi ma molto divertenti, data la buona compagnia, il buon vino (grazie a Cetta) e le buone torte (grazie a Francesca).
No, perché dovete sapere che abbiamo bevuto veramente tanto (in Franciacorta che cosa vuoi fare?), e oggi ho un gran mal di testa, ma decisamente questo ci ha aiutato a essere più allegre e a vendere meglio.
Siamo andate bene, considerando che era una due giorni con più di cento editori tra cui scegliere, e siamo molto soddisfatte.
Soprattutto i nostri tre libri hanno registrato, ovviamente, un sold out.
Abbiamo incontrato gente strana, ma anche gente simpatica. Non so se gli altri editori nella stanza ci odiassero perché vendevamo oppure ci adorassero perché avevamo la torta e il vino. Credo che alla fine le due cose si siano equilibrate.
Dopo 500 anni ha avuto il suo battesimo del fuoco, la sua anteprima mondiale.
Vorrei ringraziare in particolare Angelo per essere stato il primo in assoluto ad accaparrarsi una copia (l’ha avuta prima di me) e Vlad per essere venuto fin lì a comprarlo e farselo autografare, portandomi tra l’altro anche Elfo per metà e Il cigno e il lupo da farmi firmare!
Ho acquistato tre libri (non posso esimermi): Anna di Cetta De Luca (immancabile), E venne la bestia di Christian Antonini (l’editore: ha fatto un’ottima scelta. Io: sì, sì, conosco l’autore, ne sono consapevole, grazie), Mondo in fiamme di Edoardo Stropacciaro (l’editore: le consiglio questo e questo. Io: no, grazie, so già benissimo che cosa comprare).
Insomma, due bei giorni.
L’unico neo è stata una cosa, di cui non scenderò nei dettagli, che mi ha mostrato quanto possano essere piccole e meschine le persone a volte, una cosa fatta da un altro editore presente in fiera.
Non ti curar di loro ma guarda e passa, diceva il buon Dante. Farò esattamente così. È un peccato perché si trattava d un editore interessante, ma si sono giocati un cliente.
Watson intanto va splendidamente avanti per la sua strada. Il prossimo appuntamento è a dicembre a “Più libri più liberi”, a Roma. Probabilmente ci sarò anche io (così almeno altre dieci copie le vendo).
Intanto Dopo 500 anni dovrebbe uscire in questi giorni anche in via ufficiale, perciò stay tuned!

2 commenti:

  1. Mi ha fatto un gran piacere esserci e rivederci!
    Leggerò avidamente Dopo 500 anni appena finisco quelli urgenti sul comodino. Complimenti per il tutto esaurito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille anche a me ha fatto gran piacere!
      Poi stavo riflettendo sul font che mi hai fatto vedere e devo dire che è davvero bello e chiaro...

      Elimina