mercoledì 2 novembre 2016

I libri del mese: ottobre 2016

Sono ancora impantanata (è proprio il caso di dirlo, vista l'ambientazione lugubre) nella trilogia di Magdeburg (che comincia a diventare davvero interessante solo da pagina 600 del libro 2), perciò per le letture di questo mese posso parlare solo de "La Voce" di Paolo Forteleoni, che è stata una pausa tra un ammazzamento e... beh, altri ammazzamenti (e peraltro anche questo è un libro con dei morti, ma non al livello di Altieri. Mai al livello di Altieri).
Invece per quanto riguarda i libri acquistati ce ne sono tanti, avendo io fatto incetta durante Stranimondi. Vi dirò che avrei voluto della fantascienza pura italiana, ma non ho trovato nulla d'interessante (a meno di voler puntare su Urania, ma ho preferito dare soldi ai piccoli editori).
La fantascienza è un casino da vendere, ancora più dell'horror. Ho l'impressione che l'acquistino davvero solo i trekker maschi di mezza età, perciò, almeno da noi, se ne produce con il contagoccie. Vabbé, vedremo se ci sarà mai un'inversione di tendenza. Intanto ecco i libri del mese.

LIBRI LETTI 

Voto: 2/5
Commento qui











LIBRI ACQUISTATI

Una città nella città, nascosta tra i palazzi, i negozi e le strade di Torino: è la città dei maghi e delle streghe viaggianti di O.
Gala vive qui. È una strega di quindici anni, pigra ed egocentrica, ha un grande potere e viaggia nel tempo per difendere dai negromanti le opere d’arte che custodiscono i segreti magici e le Vie della conoscenza.
Kundo è il maestro che le viene affidato suo malgrado: è un vecchio monaco medievale, irascibile e dotto, messo a riposo per un oscuro sospetto che grava su di lui.
La missione che viene loro affidata è estremamente pericolosa: salvare la grande cattedrale di Notre Dame di Chartres dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Da qui il viaggio li porterà molto oltre i confini del tempo e dello spazio: nella terra delle fate, dove tutto è ambiguo e non è facile distinguere il bene dal male e neppure scegliere da che parte stare.
Gala dovrà affrontare i suoi incubi peggiori, imparare ad amare, a perdere e ad affrontare il dolore.
Dovrà discendere nel grande labirinto disegnato sul pavimento di Chartres e in quello più profondo della sua anima per trasformare il potere dell’oscurità in una nuova luce.

In una Roma sventrata dall’Apocalisse, un peccatore falcia tutto
quello che incontra per addentrarsi nell’incubo.
Nella Spagna delle Crociate, il Diavolo scatena la furia di un cavaliere
ossessionato dalla fede.
Tra dune e templi in rovina, un console e un barbaro indagano
su una regina rapita, mentre ai confni di una terra morente un ultimo
plotone di elf lotta per sopravvivere.
Una raccolta di avventure per gli amanti del Fantasy, da vivere
con un cacciatore di draghi, su navi spettrali o sulle spiagge insanguinate
del Nuovo Mondo, attraverso lo sguardo di un soldato spagnolo
che non ha nulla da perdere tranne la sua identità.
Nove affilatissime schegge conficcate nella storia e nell’immaginario.

Venezia Nuova, Anno del Signore 1516, cento e settantunesimo dall'arrivo del Flagello dei Morti e dalla caduta dei Vecchi Regni: il cosiddetto Rinascimento Macabro. Qui vive l’ultima discendenza di Marco Polo, custode di un misterioso tesoro bramato da elementalisti e signori della guerra, pronti a tutto pur di impossessarsi delle sue favolose ricchezze. Ma la caccia all’eredità dei Polo è già cominciata! A contrastare le mire di Thomas Linche, condottiero del Sacro Impero di Francia, c’è solo un manipolo di rinnegati, furfanti e ciarlatani, veri e propri guiscardi senza gloria, che dovranno affrontare le innumerevoli insidie del loro mondo decaduto. Da Venezia Nuova alla Laguna Nera, dal Castello di Otranto alla Città Dolente di Napoli, la ricerca del segreto perduto di Marco Polo li porterà a misurarsi con spadaccini meccanici, automi vitruviani e abomini senza nome generati dal Flagello.
Il dark fantasy GUISCARDI SENZA GLORIA è il primo romanzo di Ultima Forsan, l’ambientazione tutta italiana per il gioco di ruolo Savage World, creata da Mauro Longo e Giuseppe Rotondo, e già tradotta e pubblicata in inglese, spagnolo e russo.

Firenze, tredicesimo secolo. La guerra tra Guelfi e Ghibellini distrugge intere famiglie. Tutta la Toscana è sconvolta, ma le due fazioni non sanno che la loro guerra è solo il pallido riflesso di uno scontro che dura da secoli tra i misteriosi abitanti delle lande dello Spirito.
Con ogni mezzo a sua disposizione, Kabal, spirito guida della famiglia Cavalcanti, trama per non soccombere e conquistare il potere. Ha un asso nella manica: il suo nuovo capofamiglia umano, il guerriero e poeta Guido Cavalcanti. Per salvare la sua città e coronare il suo sogno d'amore, Guido dovrà inseguire il miraggio di una pace impossibile, e in questo lo aiuterà un giovane e timidissimo poeta, di nome Dante Alighieri...
Guerra, tradimenti, intrighi e magia in perfetto equilibrio tra la ricostruzione storica e il fascino di ciò che si cela dietro le quinte dell'umanità, con la cornice fiorentina della Divina Commedia!

Nella Roma che si avvia verso l'Impero, Giulio Cesare viene ucciso da una folta corte di congiurati, nomi eccellenti della vita politica che eliminano colui che sta radicalmente trasformando la Repubblica in Impero. Ma, come sempre, nulla è davvero come sembra, così le terze parti di un mondo nemmeno immaginato si agitano nel sottofondo e producono deviazioni, perché l'osservatore altera il risultato. Cosa ne sarà della storia di Roma quando gli effetti parossistici dell'osservazione diventeranno protagonisti?




Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, seguiamo i Medici sin dagli inizi dell’ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, spietati mercenari svizzeri ma anche artisti geniali e ammalianti cortigiane. Al centro del primo romanzo è Cosimo de’ Medici, il patriarca, colui che pose le basi affinché una famiglia di banchieri potesse diventare il centro del mondo. L’Uomo al potere di cui si raccontano le gesta nel secondo capitolo della saga è invece Lorenzo il Magnifico, abile politico, grande mecenate delle arti e poeta egli stesso: seguiremo il suo amore contrastato con Lucrezia Donati e le cospirazioni contro di lui, che sfociarono nel bagno di sangue della Congiura de’ Pazzi. Infine, nell’ultimo libro della trilogia, il personaggio principale è Caterina de’ Medici, la regina di Francia, moglie di Enrico ii. Nella Parigi del xvi secolo, fra guerre di religione e tradimenti, dovrà contrastare il successo crescente della sua rivale, l’amante del re, Diana di Poitiers, e trovare alleati in una corte straniera ostile. Un grande affresco storico, in grado di restituirci con appassionante verità la grandezza del genio di Brunelleschi e di Leonardo da Vinci, i fasti delle corti italiane del Quattrocento, le oscure e violente trame dei cospiratori e i rischi che corre chi ambisce ad accrescere uno smisurato potere.

Nessun commento:

Posta un commento