I libri del mese: novembre 2017

Novembre è stato un mese fantascientifico, perché entrambi di fantascienza sono i romanzi che ho letto: “I ribelli di Nuova Europa”, del collettivo XOmegaP (commento qui) e “Monna Lisa Cyberpunk”, che conclude la Trilogia dello Sprawl di Gibson (commento qui).
Ho comprato solo “The Last Girl” di Joe Hart, una delle ultime scommesse de “La Corte Editore”. Si tratta di un romanzo distopico la cui idea di base è la riduzione della popolazione femminile a solo mille individui. Devo dire che il plot è molto simile a un libro di Watson Edizioni, “Nowherland” di Federica Pellissero, però tutti parlano benissimo di questo romanzo e quindi sono curiosa di leggerlo.
Novembre è stato il mese della Rassegna della Microeditoria di Chiari, a cui ho partecipato con “Oltre” e “Ranuncolo Giallo”. Non avendo quest’anno la responsabilità dello stand, devo dire che è stata molto rilassante e me la sono goduta più del solito. Per quanto riguarda il capitolo fiere, questa settimana Watson Edizioni sarà a Più Libri Più Liberi a Roma, quindi fateci un giro se potete. Io la salto perché il mio week-end dell’Immacolata è pieno di impegni musicali, ma se tutto va come deve in marzo ci sarà una grande novità di cui avremo modo di parlare.
Per quanto riguarda la scrittura, mi sono incartata in un libro molto difficile e perciò, per superare il blocco dello scrittore, ne ho iniziato uno nuovo che sta procedendo a gonfie vele. Si tratta di un low fantasy, nel senso che è ambientato in un posto inventato ma che potrebbe essere il medioevo in ognidove in Europa, e non c’è magia. Se mai troverà un editore ve ne parlerò.
Infine, il 2018 potrebbe essere l’anno di svolta per Scritture Fantastiche, ma vedremo nei prossimi mesi.

Commenti